14 dicembre 2017

Natura e Architettura per 18 installazioni

Diciotto installazioni, su un percorso di quasi 2 km, compongono l’itinerario della seconda edizione di “CidneOn. Festival Internazionale delle Luci”: natura e architettura si incontrano in un percorso emozionante e originale.

Il Castello di Brescia è il contesto ideale per il confronto tra luoghi della natura e spazi creati dall’uomo: ci sono qui testimonianze che rimandano all’epoca del Bronzo, ma con l’arrivo dei Celti, tra IX e VIII secolo a. C., sul colle sorge un tempio dedicato al dio della Natura Bergimus, poi sostituito dal Nume tutelare della colonia romana e da un tempio dedicato ad Ercole, mitico fondatore della città.

Gli interventi di epoca viscontea e, soprattutto, gli imponenti lavori promossi dalla Serenissima Repubblica di Venezia conferiscono al colle il suo attuale profilo di fortezza militare, addolcita dalla ricchezza della vegetazione.

Le installazioni e le proiezioni di light art vogliono così prendere spunto dalla singolare “architettura naturale” del castello per ampliarne gli orizzonti grazie alla creatività degli artisti coinvolti, chiamati a mettere in dialogo storia, natura e immaginazione. Un itinerario avvincente in cui i muri diventano finestre su altri mondi, gli alberi si tingono di incantesimi luminosi, la fantasia spalanca nuovi spazi nei tunnel, tra le pietre di un maniero leggendario.


torna all'elenco delle news